Il fatidico periodo che va da fine aprile fino a fine giugno segna la ricerca del miglioramento fisico.

Ci ricordiamo spesso tardi della necessità di curare il nostro corpo con sana alimentazione ed allenamento, ci ritroviamo a cercare di bruciare le tappe pur di avere un dimagrimento.

Tutto questo cosa comporta???

L’atteggiamento classico è quello di essere estremi, ridurre al minimo le quote dei carboidrati affidandoci nei pasti ad insalata e pollo e aumentare a dismisura l’attività cardiovascolare per ‘bruciare’.

Si ma bruciare cosa??

Nel momento in cui ci poniamo in una ipoglucidica rinunciando ai carbo sbilanciando quindi la dieta verso l’ipercalorico abbiamo come risposta fisica un forte stress, una mancanza di energia, rischiando di rallentare il nostro metabolismo.

A questo si aggiunge la grande attività aerobica che espone il nostro corpo a deficit calorici esagerati portandoci ad una risposta dove il corpo tenderà a difendere la massa grassa ed attaccherà il magro.

Perché?

È semplice, la crisi energetica va risolta immediatamente, disgregare i muscoli è molto più rapido che scindere i grassi, quindi andremo a ridurre il volume muscolare. Altro aspetto importante è che con un approccio aerobico non avremo nessun stimolo muscolare per trattenere i muscoli durante la fase ipocalorica con conseguente riduzione di massa muscolare.

Cosa fare?

Penso siamo tutti d’accordo nell’avere un comune obiettivo, ridurre il grasso e mantenere la massa muscolare. Ciò vuol dire che dobbiamo essere pazienti e dare il giusto tempo al nostro corpo per attaccare il grasso ed avere una corretta levigazione della pelle mantenendone l’elasticità.

Non dobbiamo mai rinunciare ai carboidrati, ovviamente complessi. Il loro fattore energetico a lento rilascio garantisce un perfetto equilibrio metabolico e soprattutto ci permette di usufruire di strategie mirate per innescare dei lievi deficit volti ad attaccare il grasso.

E nel Training?

Ovviamente anaerobico, con pesi anche se leggeri, questo per indurre durante la fase ipocalorica il mantenimento delle masse muscolari ed il raggiungimento di una riformulazione fisica ottimale dove andremo a ridurre il solo grasso corporeo.

La continua evoluzione fisica poi richiederà una continua variazione anche degli obiettivi per permettere alla nostra struttura di acquisire densità e levigare la pelle in un progressivo miglioramento per raggiungere il top della condizione.

Insomma ragazzi, godetevi il viaggio del cambiamento, è meraviglioso.

BE BETTER