L’alimentazione anti-aging comprende tutto ciò che migliora la qualità della vita, fa rimanere in salute, dona benessere ed energia.

FRUTTA E VERDURA

Incominciamo da frutta e verdura, potenti super alimenti che contengono fitonutrienti: secondo alcuni studi sono in grado di ridurre il rischio di patologie croniche come Diabete, infarto e cancro. Inoltre aiutano a depurare l’organismo dalle tossine, modulano il sistema immunitario, promuovono un corretto metabolismo degli estrogeni ed hanno azione anticancerogena. Fragole, uva e mele contengono la fisetina, che ha proprietà anti-aging ed antinfiammatorie.Il melograno è ricco di acido ellagico che, da un lato inibisce l’angiogenesi (formazione di nuovi vasi sanguigni) pericolosa durante la formazione di cellule tumorali, dall’altro depura il fegato dalle tossine. I glucosinolati (tra cui l’Indolo-3-Carbinolo) sono contenuti nelle verdure della famiglia delle Crucifere (es. broccoli): aiutano il fegato ad eliminare tossine e scorie metaboliche, svolgono una potente azione anticancro, metabolizzano gli estrogeni in modo ottimale e protettivo dal tumore.

BEVANDE

Il tè verde contiene le catechine, tra cui la più importante è l’EGCG (epigallocatechin gallato): ha azione anticancro, protegge il DNA dai radicali e stimola il metabolismo.Si è visto anche un possibile ruolo protettivo del caffè per alcune forme di cancro, oltre alla riduzione del declino cognitivo e dell’insorgenza di patologie neurodegenerative.

SPEZIE

La cannella, oltre a svolgere un’azione antiossidante, migliora la glicemia e stimola il metabolismo. La curcuma migliora la salute del fegato ed ha proprietà antivirali, antibatteriche, antimicotiche, antinfiammatorie ed antiossidanti. Lo zenzero ha proprietà antitumorali nel cancro del colon-retto; inoltre possiede proprietà gastro-protettive verso gastrite e ulcere.

FRUTTA SECCA E SEMI

La frutta secca o semi oleaginosi (es. noci, nocciole, mandorle, anacardi) è ricca di grassi monoinsaturi e polinsaturi (omega 3) che contrastano l’infiammazione, tengono morbide le membrane delle nostre cellule rendendole più ricettive e ci aiutano contro i radicali liberi; inoltre la frutta secca è ricca di fibra, calcio, potassio, magnesio e ferro.Tra i semi oleaginosi da citare sono i semi di lino, una super fonte di grassi omega 3: essendo grassi molto sensibili al calore, l’olio di semi di lino va utilizzato solo a freddo e conservato in frigorifero.

LEGUMI

Ricchi di proteine vegetali, fibre, calcio e ferro.

CARBOIDRATI

Da citare: i cereali integrali ricchi di fibra, vitamine e minerali preziosi; le patate a polpa arancione, fonte importante di antiossidante e a basso Indice Glicemico.

PESCE AZZURRO

Ne fanno parte tonno, salmone, sgombro, acciuga, sardina, aringa, pesce spada, ecc.. Ricco di EPA e DHA, omega 3 ad azione antinfiammatoria, antiossidante e protettiva del cervello. Prestare attenzione però al frequente consumo di pesci azzurro di medie e grandi dimensioni come pesce spada e tonno, in quanto ricchi anche di metalli pesanti (tra cui il mercurio): le linee guida indicano di non superare la dose settimanale di 200 g.

CARNI GRASS FED

Sono carni di animali liberi allevati al pascolo, nutriti ad erba. Il risultato è: contengono Glutatione (antiossidante) e vitamina E (protegge i grassi del nostro organismo, come le LDL, dall’ ossidazione riducendone il deposito nelle arterie), sono ricche di acido linoleico coniugato (protegge dal cancro), possiedono un miglior rapporto omega 3/omega 6, rendendole carni non infiammatorie.

In generale un’alimentazione anti-aging richiede la variazione dei cibi nella dieta, che comprende: vegetali di vari colori da ruotare nel piatto, fibre di origine vegetale, grassi buoni di origine vegetale, dal pesce e da carni grass fed. L’utilizzo come condimenti di spezie e olio evo, bevande ricche di anti-ossidanti come tè verde e caffè (con moderazione per il contenuto in sostanze nervine). Ogni tanto qualche fuori regola è concesso per permettere anche all’organismo il piacere di un piatto, oltre che per esercitare le sue capacità difensive.

La dieta antiaging aiuta a tenersi in forma, e prevede un’alimentazione specifica che rallenta l’invecchiamento cellulare e quindi del nostro corpoIl cibo ha il potere di influenzare il nostro organismo e quindi la nostra salute. Meglio di qualsiasi rimedio estetico, costoso e spesso inutile, un’alimentazione corretta può rallentare l’invecchiamento cellulare con un’azione di contrasto grazie all’utilizzo di alimenti specifici. A questo va sommata una costante attività fisica. Modificare la propria dieta a qualsiasi età è possibile e può dare grandi benefici alla salute. Un’alimentazione antiaging corretta aiuta a dimagrire e mantenere il peso forma, e quindi a raggiungere un equilibrio psico-fisico ottimale. Le cattive abitudini alimentari, al contrario, aumentano la probabilità di contrarre dalle malattie e accelerare l’invecchiamento cellulare tra cui quello della pelle, le temute rughe.

Gli alimenti della dieta antiaging

La dieta deve essere ricca di antiossidanti, come la vitamina A, C, ed E che bloccano i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce. I cereali integrali per esempio sono un’ottima fonte di vitamina E, ne è ricco il germe di grano. Il pesce, soprattutto se azzurro, e la frutta secca, soprattutto le noci, contrastano l’invecchiamento perchè sono ricchi di omega3 che fungono da antinfiammatori naturali. Questa dieta richiede l’assunzione di meno alimenti di origine animale, che apportano acidi grassi e colesterolo, a favore invece degli alimenti di origine vegetale, che contengono invece molecole antiossidanti ed antinfiammatorie. Alcol e caffè non aiutano a idratare di certo l’organismo, quindi sono meglio l’acqua naturale, le tisane e il tè verde.

Cibi anti invecchiamento, la lista completa

Per una dieta più variata, ecco una lista di cibi che risultano essere particolarmente indicati per favorire il benessere psico-fisico e la longevità.

  • Avocado questo frutto si contraddistingue per la particolare concentrazione di grassi monoinsaturi e acidi grassi essenziali. Inoltre, è anche una ricca fonte di vitamina E utile per prevenire l’invecchiamento della pelle.
  • Zenzero nota anche come “radice della salute”, ha una notevole efficacia antinfiammatoria ed è una valida alleata contro i disturbi a carico dell’apparato digerente.
  • Frutti di bosco: ribes, lamponi, mirtilli e more sono ricchi di sostanze antiossidanti in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e favorire la circolazione del sangue.
  • Cereali integrali: rispetto a quelli raffinati, essi sono più ricchi di fibre, vitamine, sali minerali e acidi grassi essenziali che li rendono ideali per la salute del cuore e dell’intestino.
  • verdure cruciferecavoletti di Bruxelles, cavolfiore, rape, broccoli e cavolo sono alimenti da consumare spesso per favorire l’eliminazione delle tossine e sfruttare gli effetti benefici sul nostro organismo.
  • Aglio: oltre a favorire la riduzione del colesterolo, è un alimento in grado di proteggere l’apparato cardio-circolatorio e prevenire l’insorgenza di patologie tumorali.
  • Noci: buona fonte di minerali, fibre e acidi grassi essenziali, aiutano a combattere l’ipercolesterolemia e a migliorare il funzionamento dell’apparato digestivo e del sistema immunitario.
  • Soia: questo ingrediente della cucina naturale presenta un’elevata concentrazione di isoflavoni. Favoriscono il benessere femminile e aiutano a ridurre il colesterolo e contrastare patologie cardiovascolari.

BUON BLOG!